Tesori di Roma: foto di Roma gratis

Chiesa di Sant'Eligio degli Orefici

Chiesa di Sant'Eligio degli Orefici
Chiesa di Sant'Eligio degli Orefici

Via di S. Eligio, 8, Roma, Italia

Orario
Aperto dal lunedì al venerdì ore 9.30-13.00 Per visitare la chiesa citofonare al civico numero 7.

Presso la via Giulia, in una viuzza detta ora di s. Eligio, prossima al Tevere, fu edificata una chiesuola a s. Eligio dalla Università degli orefici ed argentieri, in vigore di un motu proprio di Giulio II. Si attribuisce a Bramante l' architettura della chiesina; e, minacciando rovina, l' anno 1601 fu riedificata collo stesso tipo primitivo.
Sull' altar maggiore v' ha il quadro della Madonna fra i santi Stefano, Lorenzo ed Eligio, opera di Matteo da Lecce: negli altari laterali v' ha la Natività, colorita da Giovanni De Vecchi, e l' adorazione dei Magi, di Francesco Romanelli.

Descrizione delle Pitture, Sculture e Architetture esposte in Roma di Filippo Titi
stampato da Marco Pagliarini in Roma 1763

Chiesa di Sant'Eligio degli Orefici

Nella via omonima accanto a via Giulia
. Fu edificata sotto il pontificato di Giulio II (Della Rovere) nel 1509. Il Burkhardt dice essere questa la prima opera architettonica di Raffaele Sanzio, che imitÚ nella cupola il disegno lasciato dal Bramante per San Pietro. Questa cupola fu edificata nel 1524, seguendo rigorosamente il piano di Raffaele. Nel 1601, minacciando rovina, fu riedificata mantenendole perÚ il disegno primitivo. Oggi la chiesa Ë abbandonata. Interno. - A destra: 1. Altare: S. Andronico e S. Anastasia di Filippo Zucchetti. - 9. L'adorazione dei Magi di Francesco Romanelli. Altar maggiore: La Madonna fra S. Stefano e S. Eligio di Matteo da Lecce. A sinistra: La Nativit‡ di Giovanni de' Vecchi.

LE CHIESE DI ROMA GUIDA STORICA E ARTISTICA DELLE BASILICHE, CHIESE E ORATORII DELLA CITT¿ DI ROMA
DIEGO ANGELI 

Indice delle Chiese Rinascimentali